Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013

Larry Page sorprende tutti al Google I/O 2013, parlando anche delle proprie condizioni di salute svelate poche ore fa.

Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013

Dopo aver fatto chiarezza sulle proprie condizioni di salute, per Larry Page salire sul palco del Google I/O non deve essere stato una cosa semplice, soprattutto dal punto di vista delle emozioni. Il CEO di Google è infatti comparso a sorpresa, raccogliendo le domande dei presenti e condividendo il suo punto di vista su alcuni argomenti, andando inevitabilmente anche sul personale.

Il discorso di Page è partito dal "problema di marketing" di cui soffrirebbe l'informatica, rimarcando come sia necessario incoraggiare i bambini a seguire la via della tecnologia, dando allo stesso tempo alle persone più adulte un modo per abbandonare la tradizionale resistenza ai cambiamenti - talvolta anche radicali - che essa mette in atto. La necessità sarebbe quindi quella di rendere l'informatica una cosa fica, cosa fatta da Google anche attraverso la partecipazione al film Gli Stagisti, in cui Owen Wilson e Vince Vaughn saranno appunto due stagisti all'interno di Google.

Tutti contro tutti


Google I/O keynote
Google I/O keynote
Google I/O keynote
Google I/O keynote

Continuando a parlare dei problemi dell'industria tecnologica, Page ha lamentato l'eccesso di competizione tra aziende concorrenti, spesso alimentato direttamente da giornalisti e utenti normali schierati da un lato o da un altro:

"In ogni notizia che leggo su Google, è un noi contro qualche altra società o qualcosa di stupido del genere, e non lo trovo molto interessante. Dovremmo costruire grandi cosa che ancora non esistono. Essere negativi non è il modo per ottenere progresso."

Tuttavia, Page riserva alcune frecciatine per Microsoft ("lottiamo con persone come loro") e in particolare per Oracle, che secondo il CEO di Google riterrebbe "i soldi più importanti di qualsiasi tipo di collaborazione".

Le corde vocali


Google I/O keynote

Dopo essersi tolto un peso rivelando le proprie condizioni di salute, Page ha dichiarato che avrebbe voluto svelare la storia completa prima, invece di mancare a eventi pubblici a causa della sua voce, rifiutando di spiegare quale fosse il problema:

"Avevo questa convinzione che questa cosa doveva rimanere strettamente privata, ma credo che almeno nel mio caso avrei dovuto parlare prima."

In via più generale, Page ha anche offerto il proprio punto di vista sulla riforma del sistema fiscale, nel dettaglio sulla paura delle persone di condividere la propria storia medica perché preoccupata di non ottenere un'assicurazione.

"Tutto questo non ha senso. Le regole sull'assicurazione vanno cambiate, perché devono assicurare le persone."

Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013

Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013
Il discorso di Larry Page al Google I/O 2013

Via | Nytimes.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail