Apple, la verifica in due passaggi arriva in Italia: ecco come abilitarla

Da oggi i dati che avete archiviato su iCloud e la vostra attività nell'App Store o nell'iTunes Store saranno più sicuri. Apple ha deciso di introdurre la verifica in due passaggi anche in Italia.

Aggiornamento 20 febbraio 2014: dopo una prima fase di test, Apple ha finalmente lanciato la verifica in due passaggi anche in Italia, disponibile da oggi per tutti gli utenti. Ecco tutte le informazioni di cui avete bisogno per capire di cosa si tratta e come abilitarla, rendendo il vostro account Apple ancora più sicuro.

Dopo poco più di un mese di rodaggio negli Stati Uniti e qualche altro Paese, Apple ha deciso di rafforzare la sicurezza anche degli account degli utenti italiani, estendendo la verifica in due passaggi nel nostro Paese insieme a Argentina, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Pakistan, Polonia, Portogallo, Germania, Messico, Olanda e Russia. Ora, chi ha un account in uno di questi Paesi può finalmente metter mano alla propria sicurezza e tenere lontani i malintenzionati in pochi pochi click.

Cos'è la verifica in due passaggi

La verifica in due passaggi, o autenticazione a due fattori che dir si voglia, è un metodo di autenticazione che utilizza due diversi fattori di autenticazione: il primo usa una cosa che conosci, come può essere una password stabilita dall'utente, il secondo una cosa che hai, come un iPhone o un iPad nel caso di Apple.

Come abilitare la verifica in due passaggi

appleID-verifica-2-passaggi-02

Tutto quello che dovete fare è collegarvi a Il Mio ID Apple, inserire i dati d'accesso al vostro account e recarvi nella sezione Password e Sicurezza. Dopo aver fornito le risposte alle due domande di sicurezza, avrete modo di abilitare la verifica in due passaggi.


Assicuratevi di aver abilitato l'opzione Trova il mio iPhone sul vostro dispositivo e non appena questi comparirà tra la lista dei dispositivi associati al vostro account avrete la possibilità di verificarlo. Riceverete un codice che dovrete inserire nell'apposita schermata, poi potrete anche aggiungere un numero di telefono, così da poter ricevere i codici di verifica via SMS nel caso in cui perdiate il dispositivo autorizzato. Quest'ultima opzione non è obbligatoria.


Una volta verificato il dispositivo, potrete proseguire cliccando su Continua. Ora verrà generata la chiave di recupero, fondamentale nel caso in cui dimentichiate la password o perdiate il dispositivo autorizzato. Si tratta di una chiave di 14 cifre che dovrete stampare e salvare in un posto sicuro, possibilmente non il vostro computer.


Nel passaggio successivo non dovrete far altro che inserire la chiave di recupero - non ci provate, il copia/incolla è disabilitato - e procedere con l'abilitazione della verifica in due passaggi, non prima di aver accettato le condizioni base di Apple.

Fatto, a questo punto potete già sentirvi più sicuri. Da adesso in poi tutte le volte che accederete al vostro account da un dispositivi non autorizzato dovrete inserire la vostra password e il codice generato - o inviato via SMS - dal dispositivo autorizzato, come avviene già con Facebook, Dropbox e Microsoft.


Come disabilitare la verifica in due passaggi

Se mai vorrete tornare indietro e disabilitare la verifica in due passaggi dovrete impostare tre domande di sicurezza, inserire la vostra data di nascita (questa è facile) e un indirizzo email di salvataggio, ovviamente diverso da quello dell'account Apple. Un click su conferma e tornerete alle impostazione standard di sicurezza.

Il rollout della verifica in due passaggi è iniziato anche per il nostro Paese e sarà necessario un po' di tempo prima che tutti gli utenti siano in grado di abilitarla. Abbiate un po' di pazienza e a breve potrete anche voi rendere il vostro account più sicuro.

  • shares
  • Mail