iAKTOS: Leopard si installa su computer non Apple

Da quando è stato rilasciato OsX per Intel, con diversi artifici ci hanno provato in molti a farlo funzionare sull'hardware di un comune PC.

Già un giorno dopo la sua uscita, Leopard è stato modificato per permetterne l'installazione su hardware generico e CPU diverse da quelle originariamente previste da Apple.

Anche se il vero problema di questa pratica è il reperimento dei driver, spesso semplicemente inesistenti per la maggior parte dell'hardware domestico. Così, per ovviare a questi problemi, il consiglio che si riceve è di cercare il più possibile di far coincidere la propria configurazione con quella originale Apple. Sono state redatte lunghe liste di compatibilità e incompatibilità tra componenti, modelli di portatili e modelli di computer fissi, ed ogni versione di OS X dalla 10.4.1 (cioè TIger ) fino alla 10.5.1 (cioè l'ultimo arrivato, Leopard). Esistono persino progetti, come quello di MacVIdia, che tentano di scrivere da zero dei driver per schede grafiche Nvidia da utilizzare nelle installazioni non ufficiali di OS X.

Dopo una lunga e appassionata attesa, circola da qualche tempo su BitTorrent la iso di iATKOS, un DVD di installazione di Leopard modificato per bypassare i controlli che ne impedirebbero il funzionamento su hardware non Apple e comprensivo di molte patch che migliorano la compatibilità con molti componenti. Al momento, però, funziona soltanto su macchine equipaggiate di CPU compatibili con le SS3 di Intel.

Comunque, una volta che si ottiene una stabilità accettabile, non è detto che a questa corrisponda anche una buona usabilità. Il problema è sempre quello: solo con hardware il più possibile simile ai Mac, si riesce a sfruttare tecnologie come Core Image, Core Audio etc. E di certo, non si può procedere agli aggiornamenti automatici, pena la compromissione dell'intero sistema.

A monte di questo fermento che serpeggia nascosto tra le pieghe di Internet, è doveroso sottolineare il fatto che le modifiche al software sono assolutamente illegali e infrangono l'EULA di Apple,per cui iAKTOS non si può possedere, scaricare da Internet, distribuire e neppure installare.

E dopotutto, al di là della sfida, il bello del Mac non era proprio il fatto che funziona e basta?

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: