Instagram introduce (finalmente) il tag degli utenti

Instagram ha aggiornato le sue applicazioni per iOS e Android e introdotto finalmente la possibilità di taggare gli utenti, come avviene su Facebook già da anni. Ecco quali sono i limiti di questa nuova funzione.

Gli utilizzatori più assidui di Instagram l'avevano chiesto a gran voce e l'ultimo aggiornamento delle applicazioni ufficiali per iOS e Android li ha accontentati: da oggi, grazie alla nuova funzione "foto in cui ci sei tu", è finalmente possibile taggare i propri amici e includerli così negli scatti che li riguardano o in cui sono presenti.

Fino ad oggi questa operazione, una tra le più utilizzate su Facebook, era impossibile. Tutto quello che gli utenti avevano a disposizione era la menzione nelle didascalie o nei commenti, ben lontano dal tag vero e proprio, ma comunque un modo per segnalare ai diretti interessati di esser stati coinvolti in qualche modo in un'attività di Instagram.

Come funziona il tag su Instagram

Ora dimenticatevi questi giri contorti. Non dovrete far altro che aggiornare l'applicazione ufficiale di Instagram e condividere un'immagine. Dopo aver impostato il filtro avrete la possibilità di aggiungere delle persone a quella foto, scegliendo tra i contatti che seguite e che vi seguono, proprio come accade con Facebook.

E, cosa altrettanto importante, questa novità è anche retroattiva. Oltre a poter taggare le nuove immagini condivise, potrete farlo anche per le foto già pubblicate. Vi basterà selezionare i tre punti di sospensione che trovate sotto ad ogni foto e scegliere Aggiungi persone.

Instagram, arriva il tag nelle foto
Instagram, arriva il tag nelle foto
Instagram, arriva il tag nelle foto

Niente tag condivisi con Facebook

I tag, almeno all'inizio, saranno visibili soltanto all'interno delle app di Instagram, nulla da fare per la versione desktop. Se condividerete quella immagine su Facebook, ad esempio, non avrete modo di visualizzarli, ma non è escluso che in un prossimo futuro Facebook trovi un modo per rendere i due servizi ancor più integrati e condividere così tag e commenti.

Nell'attesa, il tag selvaggio è arrivato anche su Instagram, ancora senza tutte le impostazioni della privacy che regolano questa funzione sul social network di Mark Zuckerberg. Da oggi fino al 16 maggio le foto in cui siete taggati saranno di default visibili soltanto a voi, dopo quella data diventeranno accessibili a tutti gli utenti che possono vedere il vostro profilo. Ovviamente potete renderle visibili fin da ora, ma se volete abituarvi all'idea avrete tempo un paio di settimane per farlo.

Via | Instagram

  • shares
  • Mail