Facebook ringrazia la pubblicità mobile, ricavi sorprendenti per l'inizio del 2013

Sembra che la strategia di puntare sugli smartphone sia destinata a fare il successo di Facebook: i ricavi del primo trimestre 2013 sono stati sorprendenti

Facebook mobileNon è un segreto che Facebook abbia puntato parecchio su smartphone e tablet, in genere sul mondo mobile, e ne è una dimostrazione la progettazione di Facebook Home, che cambia l'homescreen Android con una appositamente sviluppata per i fan del noto social network. Anche se quest'ultima trovata non è andata affatto bene, a tal punto che Zuckerberg ha dovuto rinunciare ai suoi due milioni di dollari per arginare i danni, non si può certo dire che il futuro non sia tutto lì, e cioè nella tecnologia portatile.

La pubblicità sugli smartphone, pensate, ha fatto registrare degli ottimi numeri nei primi mesi del 2013: parliamo di 219 milioni contro i 205 dell'anno prima; aggiungendo voci straordinarie, arriviamo a 312 milioni e 12 centesimi per azione: una grande sorpresa per Wall Street, che invece prevedeva un centesimo in meno.

Venendo ai ricavi, parliamo del 38% in più rispetto all'anno scorso, quindi di a 1.46 miliardi rispetto ai 1,06; le attese del mercato, anche in questo caso, erano pari a 1.44.

Quanto incide la pubblicità?


Su tutto questo incide profondamente la pubblicità: 1.25 miliardi di dollari è stato il totale, superiore del 43% rispetto alle entrate dell'anno prima; quella su dispositivi mobili ha fruttato il 30% del totale, in aumento del 23% rispetto al quarto trimestre del 2012. E non si può certo dire che il motivo sia inspiegabile: gli utenti attivi mensilmente su Facebook, con smartphone o tablet ovviamente, sono aumentati del 54%, arrivando a toccare quota 751 milioni. I calcoli di Zuckerberg, insomma, almeno finora sono stati azzeccatissimi.

Via | TechCrunch

  • shares
  • Mail