Pulizie primaverili per Yahoo!, ecco i servizi che chiuderanno dal 30 aprile

Yahoo! ha deciso di mandare in pensione alcuni tra i servizi meno utilizzati dagli utenti e concentrarsi sul futuro dell'azienda. Ecco a cosa diremo addio dal 30 aprile.

Tenere attivi e continuare a supportare servizi ormai obsoleti e comunque utilizzati da una minima parte degli utenti richiede tempo e risorse e Yahoo! in questo periodo sta ancora cercando si risollevarsi dopo un periodo non proprio florido. Ecco perchè, in vista di nuovi investimenti e di una crescita che dovrebbe riportare l'azienda ai fasti di un tempo, Yahoo! ha deciso di fare un po' di pulizia e condannare a morte una serie di servizi a partire dal 30 aprile.

Il pubblico italiano non noterà l'assenza di molti questi servizi, mai arrivati nel nostro Paese, e anche tra gli utenti d'oltreoceano saranno in pochi a sentirne la mancanza. Da qui la decisione di smettere di impiegare risorse in prodotti ormai deserti e concentrarsi sulle nuove applicazioni per dispositivi mobili, iOS e Android in primis, con l'ultimo arrivato - Yahoo! Meteo - nato da pochissimi giorni.

I servizi in chiusura il 30 aprile


  • Upcoming: acquisito da Yahoo! nel 2005, si tratta di un vero e proprio calendario per eventi locali e non, ormai superato anche per colpa dei social network che stanno diventando sempre di più un luogo in cui condividere eventi e tenere organizzate le proprie attività sociali;

  • Yahoo! Deals: è una sorta di Groupon made in Yahoo!, lanciato nel 2008 con lo scopo di fornire agli utenti coupon online molto in voga negli Stati Uniti e offerte a livello locale e non solo;

  • Yahoo! SMS Alerts: se è vero che gli SMS sono ormai superati, i servizi che ne fanno ampio uso sono destinati a morire. E così il servizio di Yahoo! che inviava SMS su una miriade di argomenti - Meteo, Notizie, Sporto e Finanza - è stato superato dalle applicazioni ufficiali dei vari sottoportali di Yahoo!, che permettono lo stesso risultate grazie a notifiche in tempo reale;

  • Yahoo! Kids: è il più vecchio dei servizi chiusi in questa ondata di pulizie, lanciato nel 1996 e pensato per i più piccoli;

  • Yahoo! Mail e Messenger per feature phone: le applicazioni specifiche per i telefoni basati su J2ME, ormai superati dalla diffusione capillare degli smartphone, chiudono i battenti. Gli utenti potranno continuarvi ad accedere soltanto da browser.

A partire dal 3 giugno, invece, cesseranno di esistere tutte quelle vecchie versioni di Yahoo! Mail, compreso Yahoo! Mail Classic. Tutti gli utenti che ne fanno ancora uso sono stati invitati dall'azienda ad effettuare il passaggio alla nuova Yahoo! Mail, presentata ufficialmente nel dicembre dello scorso anno, o alle sua versioni per dispositivi mobili, Windows Phone compreso.

Via | Yahoo!

  • shares
  • Mail