Eulero omaggiato nel Google Doodle animato, 306 anni per il matematico e fisico svizzero


Eulero è il protagonista del Google Doodle di oggi: il matematico e fisico svizzero, nato il 15 aprile del 1707, compie la bellezza di 306 anni. Nato a Basilea in uno dei periodi più belli della storia d'Europa, l'Illuminismo, fin dall'infanzia è stato a stretto contatto con il mondo della matematica, in cui certamente ha lasciato il segno. Leonhard Euler, infatti, ha frequentato per molto tempo la famiglia Bernoulli, altro celebre cognome legato allo studio della disciplina negli ultimi trecento anni.

Laureatosi in filosofia all'età di soli tredici anni, Eulero insegnà medicina presso l'Accademia Imperiale delle Scienze di San Pietroburgo e prestò servizio nella marina russa proprio come medico. Ricca di soddisfazioni, anche la sua vita privata: il matematico studiò sposò Katharina Gsell, dalla quale ebbe ben tredici figli, che non sopravvissero tutti, però: soltanto cinque riuscirono a vivere una dignitosa esistenza.

Una vita di sofferenze, soluzioni e scoperte


Assiduo frequentatore di Johann Sebastian Bach, grande musicista, Eulero iniziò ad avere i primi problemi alla vista nel 1735, in seguito a una febbre cerebrale che lo portò alla cecità quasi totale all'occhio destro - ne rappresenta una testimonianza il dipinto realizzato da Johann Georg Brucker -. Il fisico trovò una soluzione al problema, con la sua grande memoria fotografica e con una abilità di calcolo che non aveva pari. Ma i guai per lui non erano finiti: nel 1771 sarebbe scoppiato un incendio nel suo ufficio di San Pietroburgo, che avrebbe distrutto tutti i suoi manoscritti, senza togliergli, però, portarlo via; ne uscì, infatti, segnato ma vivo.

Fu all'età di 76 anni, il 18 settembre del 1783, che arrivò un'emorragia cerebrale mortale, dopo l'annuncio a tutti della scoperta di Urano, pianeta fino ad allora sconosciuto.

  • shares
  • Mail