Anche Google si butta sulla medicina

GoogleaidQualche settimana fa avevamo parlato di HealthVault, il nuovo servizio made in Microsoft che permette di archiviare online tutti i propri dati sanitari. E nei vostri commenti si erano scatenate le polemiche sulla privacy e l'opportunità di mettere dati così sensibili online. Oggi arriva la notizia che anche Google sta seguendo la stessa strada.

Marissa Mayer, vice presidente Google per la ricerca di nuovi prodotti e l'user experience, ha annunciato che Big G entro breve lancerà un nuovo servizio per supportare l'archiviazione e il trasferimento dei dati medici degli utenti.

Il motivo di questa scelta? Google, ha spiegato la Mayer, è rimasta molto colpita quando l'uragano Katrina ha cancellato migliaia di archivi medici cartacei in uffici e ospedali. Ormai non è più necessario avere tutti i dati stampati: questi, infatti, possono essere salvati con facilità e in tutta sicurezza online.

L'idea è nobile e darebbe la possibilità di risparmiare denaro e, magari, potrebbe evitare a tanta gente di dover "sbattere da una parte all'altra" solo (per fare un esempio) per far vedere delle lastre a un dottore.

Ma la domanda è sempre la stessa? Vi fidereste a lasciare i vostri dati sensibili nelle mani di una grande multinazionale?


Via | Slashdot.org

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: