Google vuole acquisire WhatsApp per un miliardo di dollari?

Alcune testate hanno diffuso una voce piuttosto interessante: Google potrebbe essere vicina ad acquistare il software di messaggistica mobile WhatsApp per un miliardo di dollari. Se fosse vero potrebbe trattarsi di una mossa per contrastare l'interfaccia social Facebook Home.

Su Digital Trends è comparso un rumor piuttosto interessante, secondo il quale Google potrebbe essere vicino ad accaparrarsi WhatsApp, l’app mobile per la comunicazione istantanea che milioni e milioni di persone hanno installato sui loro smartphone.

Si tratta di una di quelle mega-acquisizioni che solo corporation come Google e Facebook possono portare a termine. L’offerta è principesca, parliamo di un miliardo di dollari.

Le trattative



Alcune voci sembrano aver implicato che il tentativo di acquisizione sia stato innescato dalla presentazione di Facebook Home, il cui centro di messaggistica focalizzato sui contatti potrebbe aver messo sulla difensiva Google, che non ha mai creato nulla di simile per il suo sistema operativo Android.

In realtà secondo Digital Trends pare che Google stesse corteggiando WhatsApp da almeno cinque, forse sei settimane, ma che il team dell’applicazione resti tenacemente saldo di fronte alle avances.

L’offerta da un miliardo di dollari, quindi, non è un tentativo di scuotere WhatsApp, facendo girare la testa ai suoi executive con cifre imponenti: sarebbe piuttosto una contrattazione in cui l’azienda più piccola ha giocato bene le proprie carte, in un momento in cui Google è disposta a sacrificare molto per mettere le mani sul servizio.

WhatsApp risolverebbe i problemi di Google Babble



I servizi di comunicazione di Google funzionano molto bene, come chiunque abbia usato Hangout potrebbe dire. Abbiamo scoperto qualche settimana fa che la galassia frammentaria di questi servizi sarà radunata sotto al nome di Google Babble, una piattaforma univoca.

Se c’è qualità, manca visibilità - unendo WhatsApp alla galassia di Google Babble sarebbe possibile espandere di milioni di persone la base d’utenza, rendendo il servizio di colpo importantissimo. L’effetto finale sarebbe in grado di fronteggiare Facebook Home - E fornirebbe anche le videochiamate e videoconferenze di gruppo.

Fantascienza? Scopriremo nelle prossime ore o giorni quanto ci sia di vero.

Via | Digital Trends

  • shares
  • Mail