Anonymous, attacco hacker alla Corea del Nord (fuori uso account Twitter e alcuni profili Flickr)

Anonymous ha messo a segno l'ennesimo colpo grosso: l'account Twitter della Corea del Nord (@uriminzok) e alcuni profili Flickr sono completamente fuori uso.

Non si tratta di una sorpresa, come i più informati sapranno senz'altro, perché il gruppo di hacker - in questo caso: hacktivisti - aveva annunciato una settimana fa che avrebbe reagito in malo modo a ulteriori minacce nucleari da parte del governo. Così è stato.

Notizia recente è, infatti, quella secondo la quale il regime di Pyongyang si è detto pronto ad attaccare gli Stati Uniti, scatenando paura in tutto il mondo, oltre alla dura reazione del Paese direttamente interessato.

Gli hacker hanno attaccato non soltanto Twitter e Flickr, ma anche alcuni siti che vendono libri e musica: Ryomyong.com e Aindf.com, per esempio, sono stati utilizzati non per le attività di tutti i giorni, ma per mostrare immagini satiriche del leader Kim Jong-un. Le richieste di Anonymous, riuscito nell'impresa anche grazie a un gruppo di coreani impegnati per combattere il regime, sono chiare: "Prima cancelleremo i vostri dati - si legge nel comunicato degli hacker -, poi cancelleremo il vostro maledetto 'governo' dittatoriale".

Il gruppo ha chiesto, in particolare, le dimissioni del leader Kim Jong-un; l'instaurazione di un regime di democrazia diretta, oltre al libero accesso al web. Questi attacchi serviranno davvero a bloccare lo scoppio di un conflitto?

  • shares
  • Mail