Windows Live Messenger, a meno di una settimana dalla migrazione forzata

Tra meno di sette giorni assisteremo alla migrazione forzata degli account da Windows Live Messenger, al servizio VoIP Skype. Come vi avevamo già detto un po' di tempo fa, la casa produttrice di Redmond, a partire dal prossimo 8 Aprile, impedirà agli utilizzatori di accedere al vecchio client, a cominciare dai navigatori anglosassoni. Non si conoscono ancora le esatte tempistiche per i restanti paesi, ma con tutta probabilità il processo avrà fine entro e non oltre il mese in corso.

Siamo agli sgoccioli


In questo senso nelle scorse ore un portavoce di Skype, ha dato delucidazioni sul processo tecnico il quale che permetterà di collegare l'account Skype con quello Microsoft, con funzionalità annesse. Già da un po' di settimane nel momento in cui si va a completare il processo di autenticazione su Windows Live Messenger, il navigatore viene raggiunto da un messaggio che lo informa della possibilità di accedere ad una nuova versione del servizio. Quello che succede quando si accede al link in questione, è che viene aperto il portale ufficiale dalla quale è possibile effettuare il download dell'ultima versione di Skype.

Stesso login ma diverso servizio


Per accedere al servizio chat, basterà inserire le credenziali di accesso di Messenger, mentre i vari contatti presenti in Skype, Messenger, Hotmail e Outlook.com, verranno riuniti sotto un'unica e sola lista, ma gli utenti avranno la possibilità di filtrarli attraverso un'opzione dedicata, disposta nella parte superiore della lista. L'unione dei contatti è ora disponibile anche per i minorenni, che potranno effettuare l'accesso a Skype con i dati di accesso WLM previo il consenso dei propri genitori.

  • shares
  • Mail