Mozilla Persona, il nuovo sistema di autenticazione incentrato sull'utente

E' arrivato proprio oggi l'annuncio ufficiale su Twitter, si tratta del rilascio della versione definitiva di Mozilla Persona, ovvero un sistema che consente di effettuare il login su più portali in maniera sicura, senza dover necessariamente architettare chiavi d'accesso diverse e sempre più complicate.

Identità in rete


Dopo aver distribuito sei mesi fa la versione Beta, finalmente l'azienda ha comunicato l'arrivo della versione definitiva del progetto, sul quale il team di sviluppatori lavorava da praticamente un anno. Si tratta di una tecnologia che ha lo scopo di mettere al centro del processo di autenticazione l'utente stesso, in maniera tale da facilitare il processo di identificazione nei vari portali di cui si compone la rete Internet. Lo schema di funzionamento del processo è abbastanza semplice, il navigatore non dovrà fare altro che selezionare un indirizzo email da associarlo alla propria identità in rete. In questo modo si avrà la possibilità di accedere ai siti senza dover impazzire per ricordare le password con cui ci si era registrati. Il servizio sarà utilizzabile su tutte le pagine che supporteranno il protocollo scritto in Javascript.

La chiave per la leadership


Mozilla ha deciso di indirizzarsi tempestivamente verso questo tipo di filosofia, che quasi sicuramente rappresenterà la chiave per ottenere la leadership nel campo della navigazione in Internet, filosofia che punta a rafforzare in maniera sempre più definita la concezione di personalizzazione dei servizi. Strategia molto chiara: se gli utenti percepiranno un sistema capace di proteggere la propria privacy e la propria identità, unita alla risoluzione delle moltiplicazioni delle chiavi di accesso, allora di sicuro quest'ultimi saranno maggiormente incentivati a servirsi del browser in questione.
Allo stato attuale sono ancora molto pochi i siti Internet che si servono di questo protocollo, ma adesso si attende solamente la loro risposta, sono loro la chiave per la diffusione globale del servizio.

Via mozilla.org

  • shares
  • Mail