iTunes vitale per Apple, guadagni pari a 2 miliardi all'anno e crescita spaventosa

iTunes AppleiTunes continua a collezionare una marea di successi, grazie all'intenso lavoro del team Apple, che non ha mai smesso di credere nelle sue potenzialità.

Il servizio oggi permette alla compagnia non soltanto di pareggiare il bilancio, ma anche di guadagnare notevolmente, a differenza degli anni scorsi. A parlare è stato l'analista di Asymco, Horace Dediu, convinto che dal 2010 iTunes abbia iniziato uno strepitoso decollo.

Non perché prima non fosse utilizzato, questo è ovvio: iTunes è sempre stato un servizio molto in voga tra gli utenti, anche perché i prodotti commercializzati erano molto spesso disponibili soltanto lì; il punto è che il portale ha iniziato a generare profitti e a garantire non solo il già citato pareggio. Dediu ha messo in evidenza che il merito di questo guadagno così elevato sarebbe da attribuire ai software venduti proprio dalla Grande Mela: applicazioni come iWork, per esempio, sono state convertite da "fisiche" a "virtuali", nel senso che, se prima erano disponibili nei classici box, da un certo momento in poi lo sono diventati solo su AppStore e Mac App Store.

Aumento pari a 2 miliardi annui


Questo ha consentito, come potete ben immaginare, di diminuire i costi della compagnia e pure i prezzi da praticare per il consumatore (anche se Dediu ha spiegato che, nonostante la diminuzione della cifra finale, Apple guadagnerebbe ancora tantissimo, quasi il 50% da vendite diq uesto genere). Grazie a una tale politica, pensate, la Grande Mela sarebbe riuscita a portare i suoi guadagni a un aumento pari del 15%, e cioè a 2 miliardi di dollari.

Soldi meritati. Senza ombra di dubbio.

Via | Asymco

  • shares
  • Mail