BlackBerry festeggia le 100.000 applicazioni del proprio store

Lo store di applicazioni BlackBerry App World ha recentemente raggiunto l'importante traguardo delle 100.000 applicazioni disponibili. Dopo aver dichiarato di aver superato la meta delle 70.000 app ad inizio gennaio, in concomitanza con la presentazione dei nuovi dispositivi mobili, ora Blackberry può festeggiare grazie ai 30.000 applicativi rilasciati dagli sviluppatori nel corso di queste settimane.

Novità in arrivo


Molte sono le novità all'interno dello store come The Wall Street Journal, MTV News, SoundHound, eBay, eMusic, Skype e molto altro ancora. Ecco quanto dichiarato dalla casa produttrice attraverso il proprio comunicato stampa ufficiale :"La risposta alla piattaforma BlackBerry 10 è stata eccezionale. I clienti sono entusiasti delle applicazioni già disponibili, e il catalogo continua a crescere, ora con più di 100.000 applicazioni".

La spinta delle applicazioni a pagamento


Ovviamente siamo ancora ad una notevole distanza rispetto ai due giganti del settore ovvero Android ed iOS, che allo stato attuale sembrano essere irraggiungibili, ma l'impegno mostrato dagli sviluppatori è un chiaro indice del fascino di cui dispone ancora BlackBerry per il segmento business dei clienti. La notevole spinta può essere presa come una diretta conseguenza della disponibilità degli utilizzatori ad acquistare di buon grado applicazioni a pagamento. Fattore che risulta anche comprensibile, in quanto è facile intuire come un professionista preferisca avere a disposizione pochi tools ma che siano efficienti anche se disponibili a pagamento, piuttosto che le tantissime applicazioni gratuite ma non tanto sicure.

Il commento di John Jackson


John Jackson come Research Vice President Mobile & Connected Platofrom di IDC ha dichiarato: "La prospettiva di un ricco catalogo di app può solo rafforzare lo slancio per il prodotto e la stessa piattaforma. La capacità di attrarre e mantenere il supporto degli sviluppatori è linfa vitale per qualsiasi piattaforma mobile, e scontata"

Via firstpost.com

  • shares
  • Mail