La polizia tedesca indaga a suo modo sulle reti Tor

La polizia tedesca indaga sugli utenti TorMolti di voi conosceranno Tor, il sistema per la navigazione anonima in internet, e sapranno anche che non è visto di buon occhio dalle autorità competenti in molti paesi.

A conferma di ciò, è arrivata la notizia dell'arresto in Germania di uno degli operatori dei server Proxy di Tor.
Tutto è accaduto alla fine di luglio ma Alexander, ha tenuto tutto segreto per questioni legali fino ad oggi, momento in cui ha scritto un post a riguardo sul suo blog.

Tutto è iniziato qualche mese prima , in dicembre, con l'arrivo di una lettera da parte della BKA (polizia tedesca per i crimini federali) che minacciava il ragazzo, reo secondo loro di "essere possessore di un indirizzo IP sospettato per la detenzione di materiale pedo-pornografico", con annesse richieste dei log del server, della chiusura di quest'ultimo e, minacce per gli utenti (potenziali rei per l'utilizzo del server TOR).

Il "clou" è poi arrivato il 29 luglio quando, le autorità tedesche hanno fatto irruzione nella casa di Alexander, terrorizzando l'intera sua famiglia ed accusandolo di aver lasciato un messaggio-minaccia nel forum "Copzone" in cui, avrebbe scritto di voler fare esplodere una bomba al dipartimento del lavoro.
Subito è iniziata una perquisizione a tappeto in casa, ufficio, macchina e qualsiasi altro posto utile a trovare qualcosa per infangare il nome dell'operatore, presunto reo.
E' stato rilasciato poco dopo, con qualche generica scusa.

Il server per ora è stato chiuso, il presunto messaggio di minacce sul forum non risulta più accessibile (nemmeno ai legali del ragazzo che non se ne potranno servire per la difesa), ma la faccenda non è ancora conclusa del tutto.

Tralasciando anche questa storia, quello che ci auspichiamo è che la grande diffusione del sistema TOR a livello globale (principalmente utilizzato in grandissimi paesi come USA, paesi dell'UE e Cina), acceleri una chiarificazione in questo settore, quello della privacy e della sicurezza, dove c'è ancora tantissima confusione giuridico-tecnica.
[via NeoWin forum]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: