YouTube istiga al suicidio, Google nei guai in Russia

YouTubeGravi accuse per Google a causa di YouTube, che, pur essendo a misura di bambino, istigherebbe al suicidio con i suoi contenuti. La bomba è stata lanciata dall'associazione Rospotrebnadzor, ripresa da diversi quotidiani e siti internet, ed è pronta a scoppiare da un momento all'altro, visto che la piattaforma di videosharing violerebbe effettivamente la leggere russa in materia di protezione dei minori.

Google non ha accolto la segnalazione degli utenti


La notizia ha fatto il giro di molti paesi, essendo finita sia su DNA India sia su The Times of India, dove si racconta che Rospotrebnazdor avrebbe denunciato Mountain View perché su YouTube era apparso un video in cui si spiegava agli utenti come togliersi la vita; stando a quanto raccontano le fonti, Google non ha rimosso il contenuto, nonostante le segnalazioni, e ha risposto spiegando che la legge russa può essere applicata solo per limitare l'accesso ad altri tipi di materiale.

Allarme in Russia: 1.700 suicidi negli ultimi mesi


Si può dire senza ombra di dubbio che in Russia è scattato un vero e proprio allarme: negli ultimi mesi, Rospotrebnadzor, che è una tra le associazioni più importanti, ha denunciato - rifacendosi ai dati rilasciati dalle Nazioni Unite - il suicidio di ben 1.700 ragazzi di età compresa fra i 15 e i 19 anni; la causa, secondo i membri, sarebbe da rintracciare proprio nei siti che forniscono spunti e materiale per concretizzare idee che solo lo stato e la famiglia possono contribuire a estirpare.

Quale sarà il prossimo capitolo di questa terribile vicenda?

Via | Dna India

  • shares
  • Mail