Trovare lavoro con Facebook è semplice grazie ai "legami forti"

Trovare lavoro con Facebook

Uno studio illuminate quello della Carnegie Mellon University su Facebook e il rapporto che si instaura tra gli utenti che si conoscono appena e coloro che, invece, sono amici da tanto tempo; per illustrarvi il risultato, utilizzeremo i sintagmi “legami forti” e “legami deboli”, visto che rendono perfettamente il concetto. Gli studiosi hanno contraddetto quanto emerso in passato, arrivando alla conclusione che maggiori sono i legami forti maggiori sono le possibilità di trovare lavoro sul noto social network.La ricerca ha coinvolto un gruppo di 3mila utenti per ben tre mesi: 169 avevano perso il posto di lavoro e, fra questi, gli esperti si sono soffermati su coloro che sono riusciti a farcela; ebbene, il risultato è stato sorprendente: il 6.5% degli esaminati ha trovato lavoro grazie ai legami deboli, quindi a conoscenze occasionali; coloro che potevano contare sui legami forti, invece, hanno ottenuto il lavoro per una percentuale pari al 33.2%: una differenza enorme.

Le ipotesi sulle motivazioni sono piuttosto semplici: è chiaro che i legami forti riguardano persone che si fidano l’una dell’altra e che hanno sicuramente una maggiore disponibilità ad aiutare il proprio amico o parente che sia; ne consegue un maggiore scambio di informazioni e diffusione di notizie su Facebook, che, ovviamente, prima o poi porta al tanto ambito posto di lavoro. Come se non bastasse, contare su persone fidate riduce lo stress e rende la ricerca molto meno pesante.

Come dicevamo in apertura, queste indagini hanno contraddetto quanto emerso tempo fa, cioè le ricerche di Mark Granovetter della Stanford University, che avevano dimostrato come ottenere informazioni sui posti di lavoro fosse molto più semplice con contatti meno vicini e più deboli. Meglio così: sapere che si può ancora contare su qualcuno, senza affidarsi al caso e alla fortuna, è rassicurante.

Via | AllFacebook

  • shares
  • Mail