Facebook, giochi Namco Bandai chiusi il 19 marzo (pochissimi utenti attivi)

Giochi Namco Bandai Facebook

Anche se Facebook sta puntando sugli hardcore gamer con progetti sui quali sappiamo ancora ben poco, sembra che il social gaming non sia destinato a fare breccia nel cuore degli utenti; il caso di Namco Bandai potrebbe essere soltanto uno dei pochi che si verificheranno – un po’ come è già successo a Zynga –, ma non è detto: può anche essere la spia del fatto che i consumatori non sono pronti a giochi del genere. Perché abbiamo tirato in ballo la software house? È presto detto: i vertici aziendali hanno deciso di chiudere tutti i giochi presenti su Facebook a partire dal 19 marzo.La notizia non era stata anticipata dagli sviluppatori, che, però, recentemente hanno scritto sulle bacheche di Pac-Man S, Rally-X S, Dig Dug S e Letter Labyrinth, spiegando ai giocatori ancora attivi che ben presto sarà tolta la spina a tutti i titoli. Il messaggio è ufficiale, quindi; per di più, inequivocabile: Namco Bandai, insomma, non vuole avere proprio nulla a che fare con la creatura di Mark Zuckerberg (per la quale qualcuno ha persino già ipotizzato una morte lenta e dolorosa).

La compagnia, comunque, non ha fatto male: i numeri le hanno dato ragione e insistere con qualcosa di irrecuperabile le si sarebbe sicuramente riversato contro; pensate, infatti, che Namco Bandai contava soltanto 4.285 DAU, acronimo di daily active user: un numero davvero troppo basso per poter tirare ancora di più la corda; il rischio che si spezzasse era altissimo e, per fortuna, nessuno ha voluto farlo.

A chi mancheranno questi giochi?

Via | NeoGAF

  • shares
  • Mail