I like su Facebook dicono più di quanto pensiamo sulla nostra persona

Like

Un "Mi Piace" messo così senza neanche pensarci troppo sopra, magari perché invitati a farlo da un amico coinvolto nella gestione della pagina di turno. Ma stando ai risultati di uno studio condotto dalla University of Cambridge insieme a Microsoft Research, faremmo forse bene a pensarci su almeno due volte prima di concedere un Like.

Non è una novità del resto che Facebook sia una miniera per chi cerca informazioni sulle persone, offrendo uno specifico target demografico, sessuale e razziale a chi è in cerca di tali dati.

Ma dopo aver raccolto informazioni e aver sviluppato un algoritmo, i ricercatori hanno dichiarato di poter determinare sesso, etnia, orientamento politico e religioso con un'accuratezza dell'80%, a partire solo dai Like di una persona.

I dati raccolti dalla University of Cambridge e Microsoft Research sono stati inseriti nell'applicazione denominata myPersonality, e sono consultabili attraverso una wiki pubblica, mentre i risultati dello studio sono stati invece pubblicati su Proceedings of the National Academy of Sciences. La sintesi è una sola: i Like su Facebook dicono molto più su di noi di quanto si possa pensare, costituendo una notevole fonte d'informazione sulla nostra persona anche perché spesso possono essere raggiunti anche avendo impostato il proprio profilo a privato.

I risultati dello studio sono comunque curiosi: secondo i ricercatori, mettere il Mi Piace su "The Joy Of Painting With Bob Ross", vecchio show televisivo, sarebbe uno degli indicatori per stabilire che i genitori di una persona non hanno divorziato prima che questa abbia compiuto 21 anni, così come il Like su "Austin, Texas" significherebbe insieme ad altri elementi l'uso di droghe.

A ogni modo, non si tratta di un qualcosa strettamente legato a Facebook, comec dichiarato da Michal Kosinski, uno dei ricercatori:

"Previsioni simili possono essere fatte da tutti i tipi di dati digitali, prevedendo statisticamente informazioni sensibili che le persone non vogliono vedere rivelate."

Via | Theverge.com

  • shares
  • Mail