Twitter inaffidabile per la politica? Sentimenti estremi sul social network

Twitter politica

Emerge un dato sorprendente su Twitter dalle ricerche del team di Pew Research Center, un ente indipendente americano che si occupa di analisi politiche. Per tutto un anno la squadra ha studiato il rapporto fra i dati emersi dalle interviste classiche e quelli che si evincono, invece, dall’analisi di tweet; il risultato? Non combaciano, perché molto spesso nelle reti sociali è molto più evidente il malcontento o la gioia: tutto, insomma, è decisamente estremizzato.Gli eventi presi in considerazione dai ricercatori sono ben otto e riguardano il pubblico statunitense su scala nazionale; un esempio significativo di quanto detto può essere riscontrato nelle ultime elezioni presidenziali, che hanno visto vincere Barack Obama su Romney: nei giorni immediatamente successivi ai risultati, infatti, mentre il 52% dei sondaggi era favorevole alla rielezione del Presidente, su Twitter ben il 77% si dimostrava a favore; si tratta di due percentuali molto diverse (c’è un 20% circa di differenza), che fanno riflettere: è come se sui social network il sentiment fosse molto più estremo – ed estremizzato dal contesto –, rispetto a quello della vita di tutti i giorni.

La situazione italiana potrebbe rivelarsi differente, a dire il vero, vista la composizione demografica della Penisola; le conclusioni a cui sono pervenuti gli studiosi, però, non sono affatto azzardate: è vero che su Twitter la tendenza è quella di schierarsi nettamente a favore del bianco o del nero, perdendo di vista le mezze misure; forse perché dietro a un computer tutti si sentono liberi di scrivere qualsiasi cosa contro chiunque? Chissà.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: