Facebook e Twitter usati dai grandi marchi, cresce la fiducia verso Instagram

Social network


Il grafico che vedete parla chiaro: i social network, Facebook e Twitter in particolare, si sono imposti non soltanto nella vita di tutti i giorni e nelle attività lavorative – pensate all’agricoltura 2.0 di cui abbiamo già parlato – ma anche nel mercato. Sono sempre di più, infatti, i brand internazionali che utilizzano le reti sociali per affermarsi: l’indagine è di E-marketer, e mette in evidenza che la fiducia nei confronti delle nuove realtà è altissima (quella verso Instagram, per esempio, è cresciuta dal 54 al 59%).


I dati fanno riferimento ai top brand USA, ma è ipotizzabile, ovviamente, che lo stesso rapporto con i social network possa essere esteso anche a realtà tutte italiane (d’altra parte, le ultime elezioni hanno viaggiato alla velocità della luce non tanto in campo quanto su Twitter). Come potete ben vedere, Instagram non è utilizzato come Facebook o l’uccellino dai cinguettii facili (che si appresta anche a fare il suo esordio in borsa, per giunta); è evidente, però, che sia molto vicino sia a Google+ sia a Pinterest.


I top brand che più amano Instagram sono MTV, Starbucks Coffee, Nike, Burberry, Tiffany & Co., Gucci, Audi, GE, Ralph Lauren e Adidas, ciascuno dei quali ha più di 100mila seguaci; ognuno di loro, stando ai dati diramati da Simply Measured, si comporta in modo diverso per pubblicizzare i propri marchi: MTV preferisce postare, per esempio, le foto dei cantanti e dei musicisti apparsi nelle puntate; Stabucks, invece, ha un approccio “creativo”, poiché modifica le immagini avendo a cuore di mettere in evidenza il suo caffè. Nike, che è al terzo posto, pubblica prodotti e offerte, e crede moltissimo in Instagram, proprio perché è un social network giovane e frequentato dai giovani: come rivela uno studio di Pew Internet and American Life Project, ha il 28% degli americani tra i 18 e i 29 anni, e uno scarso 14% riferito alla fascia più alta, e cioè ai 30-49 anni.


Tutto il resto dei dati - che potete consultare facilmente seguendo la fonte - conferma il quadro che è emerso finora: dei social network nessuno, neanche i grandi marchi, possono più fare a meno.


Via | Emarketer

  • shares
  • Mail