Skype inizia a testare i videomessaggi in USA e UK (non su Windows)

Logo di Skype

L'introduzione dei video messaggi in Skype è stata a lungo un segreto di pulcinella. Sapevamo della loro esistenza e sapevamo che prima o poi sarebbero arrivati, anche se fonti ufficiali non avevano mai dato conferme in tal senso. Finalmente qualcosa si è messo: i video messaggi sono stati introdotti in fase di test negli Stati Uniti e in Inghilterra, ma soltanto per gli utenti che utilizzano Skype per Mac, Android e iOS. Microsoft, proprietaria sia di Skype che di Windows, il sistema operativo più utilizzato al Mondo, ha deciso di escludere quest'ultimo dalla fase di test per motivi non ancora chiariti dall'azienda.

Va da sé che la versione finale, di cui al momento non si conoscono le tempistiche di rilascio, sarà disponibile per tutte le piattaforme raggiunte da Skype, Windows compreso. Il funzionamento è lo stesso già descritto nei Termini del Servizio aggiornati nel dicembre scorso.

Gli utenti di Skype Premium potranno inviare e ricevere un numero illimitato di Video Messaggi e ogni Video Messaggio inviato o ricevuto non avrà una data di scadenza, mentre gli utenti Free avranno un numero limitato di video messaggi da inviare - nessuna parola sul quantitativo, nessun limite su quelli ricevuti - ed ogni Video Messaggio sarà conservato per un massimo di 90 giorni. Entro quel termine basterà diventare un utente premium e ottenere così la possibilità di salvare quei messaggi.

Microsoft non ha rilasciato alcun comunicato ufficiale al riguardo, quindi non è ancora chiaro se la versione beta di questa nuova funzione verrà estesa anche ad altri Paesi e altre piattaforme o se si dovrà necessariamente attendere il rilascio ufficiale. Vi aggiorneremo non appena ci saranno novità.

Via | CNET

  • shares
  • Mail