Facebook permette di promuovere i post degli amici

In principio ci furono i post sponsorizzati, un modo per monetizzare il social network più utilizzato al Mondo, Facebook, e per dare la possibilità agli utenti di pagare per dare visibilità ai loro contenuti, che finiscono direttamente in cima al newsfeed degli amici e di tutte le persone che ricevono gli aggiornamenti di quell'utente. Facebook, forse visto il successo di quell'esperimento, ha deciso di estendere quella possibilità anche ai post degli amici, non solo ai propri.

Uno dei vostri contatti ha pubblicato qualcosa di particolarmente interessante che secondo voi meriterebbe visibilità? Da oggi potete essere proprio voi a dargli quella visibilità, mettendo mano al portafogli e promuovendo quel post senza dover nemmeno chiedere l'autorizzazione dell'autore. Vi basterà cliccare sulla linguetta a destra del contenuto e scegliere "Promuovi e condividi" per essere dirottati sulla pagina per perfezionare la promozione.

Questa funzione, già in fase di rollout, è disponibile soltanto per gli utenti che hanno meno di 5.000 amici o follower. Una volta effettuata la promozione quel post finirà in cima al newsfeed dei vostri contatti, che non potranno quindi fare a meno di visualizzarlo e, questa è la speranza, condividerlo a loro volta dandogli così ulteriore visibilità.

Facebook assicura che non ci sarà alcun problema legato alla privacy:

Questa funzione rispetterà la impostazioni della privacy dell'autore originale e verrà promosso tra tutti quei contatti che fin dall'inizio avevano la possibilità di visualizzarlo. Puoi soltanto promuovere post per le persone con cui il tuo amico ha condiviso quel contenuto. se avete amici in comune, questi saranno in grado di visualizzare il post e di promuoverlo.

L'idea di Facebook è che gli utenti correranno ad utilizzare questa funzione per promuovere un'associazione benefica o magari aiutare un amico a trovare un coinquilino e così via, ma cosa giustamente sottolinea CNET non ci resta difficile immaginare situazioni in cui, per scherzo, amici burloni la utilizzeranno per dare visibilità ad un post imbarazzante di un qualche amico, magari per insegnarli che è meglio pensarci due volte prima di pubblicare qualcosa se non si è pronti ad affrontarne le conseguenze.

Via | CNET

  • shares
  • Mail