Information overload: quando il troppo stroppia

Interessante la segnalazione di Web Worker Daily: un bloogger famoso decide di spegnere feed reader e social network, convinto che l'eccesso di informazione sia nocivo per la vita professionale e in definitiva per il proprio benessere personale.

Stop a forum, siti 2.0, feed e alert: se qualcosa ha davvero importanza, è più facile cercarlo quando serve o lasciarlo rientrare dalla finestra. Nel secondo post sull'argomento, il blogger spiega:

Ecco il cuore della storia: quale input esterno, quale fonte di connessioni si guadagnerà di nuovo uno spazio in maniera naturale, perchè veramente utile alla mia vita e ai miei affari? E quali invece dimostreranno di esser solo bagagli cui mi ero attaccato senza un motivo, solo perchè in qualche modo mi sentivo obbligato? Ecco qual'è il vero test che voglio fare.

Alcuni scienziati sostengono che l'eccesso di informazione non sia un male per il cervello, che dovrebbe solo abituarsi alla novità per imparare a funzionare anche meglio di prima. Lo racconta Web Worker Daily in questo post, che però si chiude con i consigli di un altro veterano del blogging: "Cancella la posta che non sei riuscito a leggere, se è importante vedrai che te la rispediranno di nuovo".

Voi che ne pensate: avreste il coraggio di staccare per qualche mese, magari di cancellare un centinaio di messaggi al giorno? Avete lasciato Bloglines, come me, perchè mostra solo gli ultimi 200 post di un feed e non si può lasciarli accumulare senza perder le notizie? Volete condividere i trucchi del vostro corso zen/ninja per maniaci dell'informazione?

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: