Dimissioni Papa Benedetto XVI, attenzione allo spam su Twitter

Twitter spamCome a questo punto sicuramente saprete, Papa Benedetto XVI ha annunciato di voler lasciare il pontificato. Una decisione che ha letteralmente messo sottosopra Twitter, dove 9 trend su 10 sono dedicati all'evento.

Come spesso accade in occasioni del genere però, occhio ai furbi: lo spam contenente link a siti di ogni genere è infatti partito quasi contemporaneamente all'esplosione dell'annuncio in giro per Internet, sfruttando la popolarità di hashtag come #pope e altri.

Naturalmente, i tweet in oggetto sono solo un tentativo per cercare di attrarre le persone meno attente su siti che come dicevamo non c'entrano assolutamente niente con la decisione del Papa di abdicare, per cui il modo migliore per evitare spiacevoli sorprese è quello di stare attenti a cosa si clicca ma anche a chi ha inviato il tweet.

Non che sia una pratica nuova su Twitter, visto che quotidianamente gli argomenti e gli hashtag più caldi vengono letteralmente presi d'assalto da alcuni account creati ad hoc: visto il boom di messaggi dedicati al Papa sul social network però, è facile prevedere una grande ondata di spam.

Ricordiamo che qualora doveste individuare un account nato per spammare, è possibile anche segnalarlo a Twitter: in tal caso l'intera community vi ringrazierà.

Via | Sophos.com

  • shares
  • Mail