Emesse le condanne per il team Anonymous


Poche ore fa è arrivata l'ufficialità della condanna emessa dal giudice della Southwark Crown Court di Londra ai danni degli hacktivist del famoso team Anonymous, per i numerosi attacchi informatici ad aziende come Paypal, Mastercard e Visa. Christopher Weatherhead è stato condannato a scontare un periodo di 18 mesi di carcere, colui che è stato dipinto come il leader del gruppo di Anonymous, organizzatore di numerose sortite offensive in rete.

Oltre a fornire direttive per gli attacchi informatici, egli aveva il compito di interfacciarsi con i mass media, e da quanto è risultato dalle indagini stabiliva quali fossero gli obiettivi futuri, attraverso vere e proprie riunioni che si tenevano periodicamente tramite chat.

Ashley Rods ragazzo di 22 anni era conosciuto con il nickname di “nerdo”, per lui la condanna è di 7 mesi di detenzione. Il pirata informatico che si era auto dichiarato colpevole, aveva installato all'interno del proprio PC  un software capace di emettere attacchi di massa, ai computer collegati in internet.

Peter Gibson che aveva dichiarato di aver rifiutato la richiesta di prendere parte all'Operation Payback ovvero l'attacco alle società che si occupano di transazioni economiche, dovrà scontare sei mesi di detenzione, oltre a cento ore di servizi sociali.

Tra gli hacktivist troviamo anche un ragazzo che al momento delle incursioni online di cui vi stiamo parlando era ancora minorenne, si chiama Jake Burchall e la sua sentenza verrà emessa all'inizio di Febbraio. Il team di Anonymous aveva reso inaccessibili anche diversi siti web come Ministry of Sound, International Federation of the Phonographic Industry e British Recorded Music, mentre i danni causati a Paypal sono stati stimati in circa 5,5 milioni di dollari complessivi.Anonymous

  • shares
  • Mail