Mega apre finalmente i battenti. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Ecco il nuovo Mega

Dopo mesi di attesa, le promesse sono state mantenute. Alle 19.00 di ieri, ora italiana, la nuova creatura di Kim Dotcom, Mega, ha aperto ufficialmente i battenti svelando tutte le caratteristiche già emerse nei giorni scorsi, compresi i 50GB di spazio gratuito a disposizione di ogni utente. L'apertura al pubblico, era lecito immaginarlo, ha provocato un vero e proprio boom di contatti - lo stesso DotCom ha rivelato che in appena 10 minuti sono stati impegnati circa 10 gigabit di banda - con tutti i disservizi del caso, da lunghissimi tempi di accesso all'impossibilità di trasferire anche i file più leggeri.

Al di là di questi problemi - si tratta comunque di una versione beta - il servizio sembra funziona egregiamente ed è già disponibile in numerose lingue, italiano compreso. Dopo esservi collegati all'indirizzo mega.co.nz non dovrete far altro che procedere alla creazione di un account, operazione che richiede soltanto l'inserimento di un indirizzo email valido, un nome utente e una password. Cliccate sul link che vi verrà inviato nella mail e sarete pronti per cominciare a testare con mano le potenzialità di Mega.

Ecco il nuovo Mega
Ecco il nuovo Mega
Ecco il nuovo Mega
Ecco il nuovo Mega

Avrete fin da subito a disposizione 50 GB di spazio gratuito, che potrete espandere sottoscrivendo uno dei tre abbonamenti professional disponibili fino ad un massimo di 4TB (500 GB a 9,99 euro al mese, 2 TB a 19,99 euro al mese e 4 TB a 29,99 euro). Se deciderete di sottoscrivere un abbonamento annuale potrete godere di uno sconto del 17% sul totale (rispettivamente 99,99 euro, 199,99 euro e 299,99 euro all'anno per le tre opzioni). Prezzi innegabilmente molto competitivi rispetto alla concorrenza, anche se il precedente di Megaupload ci ha insegnato ad andarci cauti con l'acquisto di pacchetti a lungo termine.

Ecco il nuovo Mega

Una volta conclusa la registrazione verrà avviato il nuovo sistema per crittografare le nostre informazioni, basato anche sui movimenti del mouse e i tempi di battitura. Fatto questo vi troverete di fronte al file manager, la schermata principale del servizio, da dove potrete gestire tutti i vostri file, comunicare coi vostri contatti - che potrete aggiungere tramite l'apposito pulsante - e gestire i messaggi in arrivo.

Per personalizzare l'account dovrete recarvi nella sezione Il Mio Account. Da lì avrete accesso ad una serie di statistiche sul vostro spazio web e potete modificare le impostazioni di trasferimento: stabilire il numero delle connessioni parallele in upload e download, impostare un limite per la velocità di upload, decidere se saltare l'upload di file identici a quelli già presenti nel vostro spazio e se utilizzare il protocollo sicuro HTTPS per il trasferimento dei file.

Ecco il nuovo Mega

E questa è soltanto la versione beta. Difficile, al momento, fornire una valutazione complessiva di questo nuovo Mega: in diverse ore sono riuscito a trasferire soltanto un paio di immagini del peso medio di 250kb, mentre la maggior parte dei trasferimenti non sono andati a buon fine. Bisognerà attendere che l'euforia iniziale si plachi per avere un'idea più precisa sulle potenzialità del prodotto.

Oltre 250.000 utenti, come confermato da Kim DotCom, si sono registrati a Mega e il numero è destinato a crescere vertiginosamente col passare delle ore. A questo punto non ci resta che attendere che si calmino le acque per poter testare a fondo la nuova creazione del padre di Megaupload. Voi, intanto, avete già effettuato la registrazione?

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: