Evernote lancia Evernote Food 2.0 per conservare e condividere ricette

Come traspariva dall’intervista con Phil Libin, tenuta poco prima di Natale, Evernote è impegnata a migliorare di molto alcuni dei suoi prodotti che non sono l’app principale ma che hanno ottenuto parecchio dallo sviluppo della stessa.

Da un lato, infatti, viene lanciato Evernote Food 2.0, mentre su un fronte diverso vediamo un aggiornamento di Skitch che restituisce all’app alcune funzioni che erano sparite con il redesign dell’interfaccia.

Evernote Food 2.0 è un progetto particolarmente sentito dal CEO Libin, che ci dice che tutti gli impiegati di Evernote hanno la tendenza ad essere dei “foodie”, dei maniaci del buon cibo. Assieme alla app è stato lanciato anche un sito in italiano, che ci dice che questo software mobile è localizzato nella nostra lingua.

Evernote Food 2.0 è un vasto miglioramento rispetto al prodotto precedente - Il fatto che sia fortemente mirato ad un uso specifico lo rende piuttosto facile da usare e divertente.

Cibo, cibo, cibo: esplorare migliaia di ricette nei nostri siti e blog preferiti è davvero facile, anche se ci troviamo con il frigo mezzo vuoto. Come non essere felici quando un’app ci consente di filtrare le ricette in base agli ingredienti che effetti abbiamo? Inoltre Evernote Food consente di seguire tutta la “storia” della nostra ricetta fino a quando viene servita in tavola, incasellandola nella feature “Il mio libro di cucina” - Funziona per le nostre ricette ma anche con quelle che abbiamo trovato in rete ed aggiunto.

Evernote Food funziona anche quando noi “non funzioniamo” come cuochi, perché ci suggerisce i locali vicini e consente di salvare le esperienze della serata e condividerli con gli amici e parenti sui social network. Ok, le foto del cibo sono ormai diventate un meme, ma certe volte merita. Speriamo l’app arrivi anche su Android.

Per quello che riguarda Skitch, invece, sono lieto di annunciare che quasi tutto quello che rendeva il vecchio Skitch una “super-app” da avere assolutamente sono tornate. In più ieri c’è stata una patch che ha appianato alcuni fastidiosi bug che ne minavano la stabilità.

Via | Comunicato stampa

  • shares
  • Mail