Chrome 25 beta, supporto vocale e stop all'installazione "silenziosa" di estensioni

Parlate mai con il vostro browser? Io sì: di solito sono sfrigolanti insulti quando si blocca o chiude inaspettatamente. La prossima versione di Chrome, però, sarà più propensa ad ascoltarvi, perché Chrome 25 beta include supporto per il controllo vocale.

Son passati solo pochi giorni dal lancio di Chrome 24 e come da tradizione Google è già al lavoro sulla versione successiva, tenendo fede alla sua cronotabella di lanci ravvicinati che ha fatto tendenza nel mondo dei pacchetti software.

Il Web Speech è un’API JavaScript che consentirà agli sviluppatori di integrare il riconoscimento del parlato nelle web apps. La beta supporta una dimostrazione studiata per mostrare qualche potenzialità-prototipo, che ovviamente potrete usare solo con Chrome 25.

Gli usi per una simile API sono molteplici, dall’online browser gaming alla dettatura, ma ci sono persino delle ipotesi strane come quelle di creare una vera e propria battaglia rap freestyle via Chrome. Certe cose non puoi inventartele… Eppure per quanto sia un'idea assurda è un segno di quanto versatile potrebbe diventare il browser di Google.

Chrome 25 beta mette alla prova altre funzioni interessanti. La prima è un semplice lavoro sull’interfaccia utente: i nuovi tab avranno un box per le ricerche che può essere dedicato a qualsiasi motore di ricerca, non solo Google. Questo contravverrebbe alla filosofia “omnibox”, in un certo senso, ma lo ritengo lo stesso una scelta utile e comoda.

Per finire a partire dalla prossima versione di Chrome (o per meglio dire da questa beta) non sarà più possibile installare estensioni con le opzioni di installazione esterna di Windows. In passato alcuni plug-in potrebbero essere stati installati senza il vostro consenso, abusando della fiducia di Google e avvicinandosi parecchio ai comportamenti da malware. D’ora in poi si potranno installare estensioni solo dall’interno di Chrome, e verranno rimosse "retroattivamente" anche quelle che sono state aggiunte in passato violando questa nuova pratica.

Via | The Next Web

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: