Windows Live Messenger chiude, il passaggio a Skype ha una data

Windows Live Messenger è ormai sempre più vicino alla fine. Come anticipato negli ultimi mesi del 2012, Microsoft ha svelato la data in cui il servizio verrà ufficialmente interrotto, lasciando così il campo a Skype, sistema di messaggistica comprato da Microsoft nel 2011 per la cifra di 8,5 miliardi di dollari.

Messenger chiuderà ufficialmente i battenti il prossimo 15 marzo: la notizia arriva dall'azienda di Redmond, che ha deciso d'informare i suoi utenti rendendo noto il tutto tramite email. Il servizio continuerà in realtà ad andare avanti solo in Cina, dove Messenger continuerà a essere anche disponibile per il download. Per tutti gli altri, ci sarà come dicevamo il passaggio a Skype.

Naturalmente, la migrazione sarà quanto più indolore possibile: con l'uso del Microsoft Account, identico all'ID di Messenger, sarà possibile effettuare il login nell'applicazione senza alcuna necessità di registrarsi nuovamente, trovandovi sin da subito la possibilità d'importare tutti i propri contatti dalla lista di Messenger a quella di Skype.

Una notizia che non coglie affatto sorpresi, come dicevamo: al di là dei segnali da parte di Microsoft a fine 2012, sin dall'acquisizione di Skype la migrazione definitiva da una piattaforma all'altra sembrava solo questione di tempo.

Tempo che alla fine è maturato, e che il 15 marzo ci porterà a vedere un pezzo grosso della passata decade internettiana andarsene via. Era infatti il 2001, quando Windows Messenger arrivò sulla piazza, naturalmente per Windows XP: per diversi anni ha rappresentato il canale primario di comunicazione via chat, prima dell'avvento dei social network come Facebook e Twitter, oltre naturalmente allo stesso Skype. Ciao Messenger, salutaci ICQ.

Via | Cnet.com

  • shares
  • Mail