Facebook cambia la vita, morire e ritrovarsi non è mai stato così facile

La vita è diventata molto più social negli ultimi anni: Facebook è irrotto nella quotidianità degli internauti e, una volta entrati nella community, è davvero difficile poterne fare a meno (non per niente, è il social network più seguito in tutto il mondo). Se a questo poi aggiungete la facilità con la quale si può anche morire, il gioco è fatto: di cosa stiamo parlando? Leggete un po’ cosa ha scoperto il sito BuzzfeedCome sapete, attraverso un’apposita procedura è possibile comunicare a Facebook che una persona è scomparsa: il punto è che tale procedimento è più facile di quanto sembra e potrebbe essere facilmente utilizzato per fare un dispetto a qualcuno che tanto amico non vi è; Buzzfeed ha mandato semplicemente i dati richiesti – nome del malcapitato da segnalare e indirizzo di posta elettronica associato al profilo dello scomparso – assieme a una prova della morte (necrologio fasullo pubblicato sul web e rintracciabile sui motori di ricerca). Il risultato? La persona è stata considerata morta e per riottenere il suo account, una volta chiamato lo staff, ha dovuto aspettare un bel po’ di giorni.

Le notizie, per fortuna, non sono tutte negative: grazie a Facebook persone che credevano di non potersi rivedere mai più si ricongiungono dopo anni e anni. Non è il contenuto di una nuova applicazione per il social network, ma una bella notizia: Hedija Talic, 82 anni, e sua sorella maggiore Tanija Delic, 88 anni, si sono ritrovate qualche giorno fa dal 1941.

Dopo la guerra - ha raccontato Hedija - certi dicevano che la mia famiglia era stata uccisa, altri che era partita per gli Stati Uniti. Avevo perso ogni speranza di rivederli”.

Mai mettere limiti alla provvidenza: dopo apposite ricerche sulla propria famiglia, i figli della donna hanno trovato la figlia di Tanija e non c’è stato bisogno né di Raffaella Carrà né di Maria De Filippi. “Il nostro incontro è stato sommerso dalle lacrime - hanno dichiarato le due sorelle bosniache a  Nezavisne Novine -. Non potevano credere che ci fossimo alla fine ritrovate”.

E sì, la vita su Facebook è anche questo… Evviva i social network!

Via | Buzzfeed

  • shares
  • Mail