Google Santa Tracker, caccia a Babbo Natale anche Senza NORAD

Google è stato tagliato fuori dall’accordo che fino all’anno scorso aveva con il NORAD americano/canadese, l’organizzazione che protegge i cieli del Nordamerica da possibili attacchi intercontinentali: questo ente militare gli offriva il suo supporto per tracciare il vecchio volante sui cieli del mondo, un accordo pubblicitario niente male che oggi è stretto con Bing.

Ma Mountain View non si perde d’animo, e quest’anno offrirà la sua versione “privata” dell’inseguimento all’entità antropomorfica soprannaturale che incarna lo spirito natalizio: Google Santa Tracker.

Secondo la tradizione (in particolare quella holliwoodiana), Babbo Natale è in questo momento impegnato a fabbricare doni per i bambini di tutto il mondo - E li distribuirà a velocità soprannaturali la notte di Natale.

Per seguirlo tramite Google è sufficiente collegarsi a questo sito ed esplorarlo, in attesa del fatidico lift-off della slitta trainata da renne volanti. Il sito ha una piacevolissima grafica naif “alla Google”, con elfi, alberi addobbati, animazioni e percorso con tanto di traguardo.

L’unico dubbio che ci resta è sul perché questa partnership, quella tra Google ed il Governo degli Stati Uniti, si possa essere incrinata. Secondo le parole di entrambe le parti, l’accordo a perseguire strade separate sarebbe stato stato mutuo.

Di sicuro Google non teme la concorrenza di Bing Maps, come non ha temuto quella di iOS ed Apple Maps, al punto che ci giunge come notizia odierna che una vasta percentuale di utenti Apple ha fatto l’upgrade alla nuova versione dell’OS solo quando Google Maps è diventato disponibile nell’App Store.

Tanti auguri a tutto il web.

  • shares
  • Mail