Google Doodle per Ada Lovelace, la prima programmatrice di computer ante litteram

Il Google Doodle di oggi celebra la grande matematica Ada Lovelace, al secolo Augusta Ada Byron, nel giorno del 197esimo anniversario dalla sua nascita e lo fa con un'immagine che ben riassume il ruolo ricoperto dalla "Onorevole Contessa di Lovelace" - figlia del poeta Lord Byron e della matematica Anne Isabella Milbanke - nel lavoro sulla Macchina Analitica di Charles Babbage, il primo prototipo di un computer meccanico.

Ada, moglie del Conte di Lovelace William King, prese da sua madre la passione per le scienze e la matematica e non lasciò che la sua malattia - problemi alla vista per la cefalea, a lungo paralizzata a causa del morbillo e una emicrania invalidante che la seguì nel corso della sua breve vita - ostacolasse la sua istruzione e fu in grado, tra il 1842 e il 1843, di comprendere e tradurre un articolo del matematico italiano Luigi Menabrea proprio sulla macchina ideata da Babbage.

La giovane non si limitò a tradurre, e arricchì quegli scritti con alcuni suoi appunti e note. Tra questi c'è anche un algoritmo per calcolare tramite la macchina una sequenza di Numeri di Bernoulli, il primo programma informatico mai creato da una mente umana. Questo ha fatto di lei, a molti anni di distanza dalla sua morte, la prima programmatrice di computer nella storia.

Il linguaggio di programmazione Ada, chiamato così in suo onore, fu aprovato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti il 10 dicembre 1980 e al relativo Department of Defense Military Standard fu dato come numero l’anno della sua nascita: “MIL-STD-1815”.

E Google, in occasione di questo anniversario, ha ricordato Ada, deceduta all'età di 36 anni, con un Doodle che illustra proprio il contributo della giovane donna all'informatica, dai suoi scritti ai terminali più recenti, senza dimenticare i vari passaggi intermedi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: