Google, giudice approva la multa da 22,5 milioni per il tracking di Safari

Un giudice della corte federale di San Francisco, Susan Illston, ha approvato la multa da 22,5 milioni di dollari che la Federal Trade Commission (FTC) ha imposto a Google nell'agosto scorso per la violazione delle impostazioni della privacy di Safari, bypassate dall’azienda di Mountain View grazie ad uno speciale codice inserito in alcuni banner pubblicitari.

La decisione è arrivata venerdì al termine dell'udienza a cui hanno preso parte tutte le parti coinvolte, dai rappresentati di Google a quelli della FTC, passando per l'associazione dei consumatori Consumer Watchdog. Proprio quest'ultima, nell'esprimersi a favore della sanzione record, ha sottolineato come il provvedimento sia del tutto inefficace per un'azienda come Google: 22,5 milioni di dollari a fronte di entrate pari ad oltre 14 miliardi di dollari sono una punizione pressoché simbolica.

Il giudice ha rigettato la richiesta di una pena più severa avanzata da Consumer Watchdog e confermato l'accordo raggiunto in precedenza da Google e Federal Trade Commission. L'azienda, che in seguito allo scandalo dichiarò di aver già rimosso i cookie e questi ultimi non avevano mai raccolto dai personali dai browser Apple, ancora una volta ha preferito non commentare pubblicamente questa decisione, che a questo punto rende definitiva la multa da 22,5 milioni di dollari.

Via | CNET

  • shares
  • Mail