Microsoft manderà in pensione Windows Live Messenger in favore di Skype

Dopo anni di onorata carriera pare proprio che Microsoft sia sul punto di mandare in pensione Windows Live Messenger, il client di messaggistica istantanea lanciato nel 1999 col nome MSN Messenger e rinominato come ormai siamo abituati a conoscerlo nel 2005. A rivelarlo è la solita fonte vicino all'azienda, secondo la quale il ritiro definitivo dell'applicazione avverrà nei prossimi mesi, con un annuncio ufficiale da parte di Microsoft atteso a giorni.

A prendere il posto di Windows Live Messenger, è evidente, ci penserà Skype, che già dall'ultima versione stabile, la 6.0, ha dato l'avvio alla migrazione degli utenti grazie alla triplice modalità di login (Skype, Facebook e Microsoft) e alla possibilità per gli utenti Microsoft di fondere insieme i due account. Che Microsoft abbia riservato un occhio di riguardo a Skype lo dimostra anche il recente lancio di Outlook.com, il servizio di posta elettronica che ha sostituito Hotmail e che introdurrà quanto prima il supporto a Skype, così da permettere agli utenti di effettuare videochiamate direttamente dal browser come accade già con Gmail e gli Hangout.

Del resto, se due servizi di proprietà della stessa azienda svolgono i medesimi compiti, perché tenerli separati? Attendiamo comunque l'annuncio ufficiale da parte di Microsoft per saperne di più e scoprire i particolari e le modalità di questo passaggio di testimone. Nell'attesa, voi che ne pensate? Sentirete la mancanza di Windows Live Messenger?

Via | The Verge

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: