Yahoo! stenta a “decollare”: Marissa Mayer si presenta agli azionisti

Logo di Yahoo!Marissa Mayer, Chief Executive Officer (CEO) di Yahoo! e neo-mamma, s’è presentata ieri – questa notte, per il fuso orario italiano – davanti all’assemblea degli azionisti col compito d’illustrare la rendita societaria nel terzo quadrimestre del 2012. È stata la prima apparizione della Mayer in quella sede: affrontare la conferenza stampa è stato difficile, perché i risultati di Yahoo! sono al di sotto delle aspettative e la ripresa auspicata dagli investitori è ancora lontana. La società ha avuto il 2% in più rispetto al 2011.

Un guadagno esiguo che, però, non ha impedito alla Mayer di descrivere una società solida che risente della crisi internazionale dei mercati finanziari. Una litania inflazionata, per essere convincente: in questi tre mesi – rinunciando persino alla maternità – la Mayer non ha avuto il tempo di rovesciare le sorti di Yahoo! e aspettarsi dei risultati immediati sarebbe ridicolo. Eppure, il limite maggiore riguarda la strategia sui prodotti… che la Mayer ha vantato rispetto ai competitori, però non sembrano all’altezza del mercato.

In sostanza, la Mayer non ha offerto degli spunti che lascino intravedere un recupero dei fasti del passato. Continuerà la partnership con Microsoft, non saranno effettuate acquisizioni di startup sopra i $100 milioni e tanto meno Yahoo! intende realizzare un sistema operativo per i dispositivi mobili. L’impressione è che la società tenterà di consolidare i prodotti già disponibili, senza proporre nulla d’innovativo: un atteggiamento conservativo che – per la situazione attuale di Yahoo! – sulla carta non garantisce la ripresa.

Via | AllThingsD

  • shares
  • Mail