Ryan Merkley di Mozilla ha mostrato Popcorn Maker al TED di Edimburgo

Ryan Merkley, Chief Operating Officer (COO) di Mozilla, ha presentato Popcorn Maker al TED Global d’Edimburgo lo scorso 29 giugno: è un’applicazione web in HTML5 e JavaScript che funziona su tutti i browser più aggiornati e permette d’arricchire i video condivisi in internet — sulla falsariga delle annotazioni proposte da Google su YouTube. Già disponibile in versione beta da qualche mese, Popcorn Maker 1.0 esordirà a novembre durante il Mozilla Festival di Londra. Ha l’aspetto d’un editor non-lineare, ma delle feature diverse.

L’editor permette d’operare sui filmati recuperati da SoundCloud, Vimeo, YouTube oppure integrati sulle pagine web con la tag <video> di HTML5: non è possibile effettuarne l’upload su Popcorn Maker ed è consigliabile fornire un collegamento di ripiego a una versione in WebM, MP4 od OGV. Il servizio non consente tutte le funzionalità necessarie alla post-produzione, perciò Popcorn Maker non è un sostituto di Final Cut Pro X o simili. È, piuttosto, uno strumento capace d’includere delle informazioni aggiuntive nei video pubblicati.

Con Popcorn Maker è possibile integrare immagini, testi, pop-up, mappe geografiche da Google Maps, aggiornamenti di stato da Twitter e voci del glossario da Wikipedia nei video selezionati come sorgenti. Possono anche essere generati dei loop o effettuati dei tagli alla linea temporale del filmato, ma sono le uniche funzioni di editing consentite. Il video risultante può essere salvato sui server di Mozilla – effettuando il login con Persona – e condiviso attraverso un link oppure integrato nella tag <video> specifica di HTML5.

Via | Mozilla

  • shares
  • Mail