Babelgum, il Venice Project italiano

Babelgum, il Venice Project italianoOra che il Venice Project ha un nuovo nome, la stampa sembra essersi accorta delle nuove opportunità che la rete potrà offrire in termini di concorrenza con il mezzo televisivo.

Una vocina ci ha indirizzato verso un sito che promette di dare battaglia a Joost: si chiama Babelgum e dietro c'è Silvio Scaglia, che molti ricorderanno subito per essere il fondatore di Fastweb.
Oggi il Corriere della Sera riporta nella sezione economia che Scaglia ha venduto ieri 220 mln di euro di azioni fastweb probabilmente per finanziare il progetto.

Il dominio riporta come data di registrazione agosto 2005 e quindi possiamo aspettarci un prodotto ben meditato e non costruito a ruota di idee altrui, considerando soprattutto da chi c'è dietro.

Per quello che possiamo trarre dalla homepage, dalla quale ci si può iscrivere per partecipare alla fase di beta testing, si tratta di un sistema che utilizzerà connessioni p2p per trasmettere contenuti video: Babelgum dovrebbe integrare diverse modalità di interazione sociale tra gli utenti, con segnalazioni tra gli utenti , oltre ad un sistema che ci proporrà nuovi contenuti sulla base dei nostri gusti, basandosi sulle scelte precedenti.

Sul sito di babelgum si trovano anche offerte di lavoro: agli interessati consiglio di affrettarsi.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: