Il nuovo MySpace non andrà a sostituire il vecchio: opereranno entrambi in maniera indipendente

La grafica del nuovo MySpace è stata svelata di recente e il lancio ufficiale è ormai prossimo. Non ci sono ancora indicazioni al riguardo, ma ormai dovrebbe essere questione di settimane, mesi al massimo. Ma che ne sarà del vecchio MySpace, quello che siamo abituati a conoscere e che è stato abbandonato in massa nel corso degli anni? La risposta è arrivata da Tim Vanderhook, CEO di Specific Media, la società proprietaria del social network dal giugno 2011, che ha svelato un dettaglio interessante.

Il nuovo MySpace non andrà a sostituire la precedente versione. I due servizi, almeno per un primo tempo, opereranno in maniera totalmente indipendente l'uno dall'altro. Gli utenti storici potranno continuare ad utilizzare il MySpace classico, mentre i nuovi iscritti, accederanno ad una sezione diversa del portale, il nuovo MySpace che abbiamo visto settimane fa.

Ci sarà una sezione separata per gli utenti che utilizzano il MySpace classico. Lasceremo le cose così per un po' e decideremo in seguito se chiudere il vecchio per lasciar spazio al nuovo.



La scelta, che sembra denotare una mancanza di fiducia da parte di Specific Media nel nuovo prodotto che sta per lanciare, è stata presa per non sconvolgere l'ecosistema di utenti tuttora attivi. In milioni hanno abbandonato il social network e non c'è motivo di sconvolgere lo zoccolo duro di utenti rimasti con uno stravolgimento totale di quel servizio che hanno dimostrato di continuare ad apprezzare in questi anni.

Curiosa anche la modalità di lancio scelta dall'azienda. Il nuovo MySpace, lo ha rivelato in queste ore il COO Chris Vanderhook, non aprirà le porte a tutti gli utenti in un'unica occasione, ma lo farà col contagocce, in un sistema ad inviti che prevede la partecipazione graduale di ben chiare categorie di utenti. I primi ad accedere, per forza di cose, sono stati i circa 700 dipendenti dell'azienda, che da mesi stanno testando il sito.

Gli inviti sono già stati inviati ad artisti, manager, DJ ed esperti del settore musicale, che saranno il vero e proprio fulcro del social network, mentre uno dei passaggi successivi sarà l'apertura ai lealisti, mentre i nuovi utenti dovranno attendere ancora un po' prima di testare con mano il rinnovato social network:

So che è una scelta che può sfavoriti, ma sarebbe un po' troppo presuntuoso da parte nostra fare un grande lancio in stile Steve Jobs. Non è quello il nostro brand, non è adatto per MySpace. Vogliamo dimostrare con calma tutto quello che siamo in grado di fare.

E un'altra cosa su sui sono stati chiari quelli di Specific Media è che non c'è alcuna intenzione di andare a competere con i grandi social network come Facebook e Twitter. Il nuovo MySpace sarà incentrato solo e soltanto sulla musica, così come LinkedIn lo è sul lavoro: "Crediamo che ci sia un grande vuoto ed è quello che vogliamo andare a riempire".

Via | CNET

  • shares
  • Mail