Pirateria, raid delle autorità svedesi contro PRQ: down decine di siti di file-sharing

ThePirateBayLogoAncora guai per il mondo del file-sharing, con conseguente down di decine di siti e portali molto noti come RLSLOG.net e torrenthound.com. Ieri le autorità svedesi hanno compiuto un raid ai contro PRQ, l'Internet service provider e azienda di web hosting creata nel 2004 da Gottfrid Svartholm e Fredrik Neij, due dei co-fondatori di The Pirate Bay.

Gli agenti hanno fatto irruzione nella sede della PRQ proprio mentre i server erano down per problemi tecnici. Una volta rientrata l'emergenza si sono messi all'opera alla ricerca di possibili violazioni di copyright. Le conseguenze di questo raid si sono viste subito: torrenthound.com, linkomanija.net, RLSLOG.net e siti di streaming sportivo come atdhenet.tv, hahasport.com e sportlemon.tv sono andati offline e continuano ad esserlo tuttora.

Il vero obiettivo del raid non è ancora stato reso noto, ma pare ormai certo che The Pirate Bay sia fuori pericolo. Il portale non utilizza i servizi offerti da PQR e il down di queste ore, assicurano i responsabili, è da attribuire a problemi tecnici che saranno risolti quanto prima.

Quanto ai siti sopra citati, è difficile fare previsioni sul loro futuro. Vista la ben nota presenza di materiale protetto da copyright è bene prepararsi al peggio. Nessuna notizia nemmeno da parte di Mikael Viborg, proprietario di PRQ, che si è detto all'oscuro dell'obiettivo delle autorità:

Sì, stanno cercando in quattro nostri server. E' la prima volta dal 2010. Non mi hanno detto nulla, gli agenti se ne stanno seduti in ufficio e dovrò attendere fino a domani per capire cosa sta succedendo.

Anche noi, come Viborg, non possiamo che attendere la conclusione del raid per saperne di più sul futuro di questi siti.

Via | TorrentFreak

  • shares
  • Mail