Il capo del Dipartimento per la Sicurezza Interna degli Stati Uniti non usa l'email

Durante le raffiche di scandali per corruzione e favori sessuali che colpiscono a periodi la nostra classe politica, viene sempre fuori un grande dubbio: “Ma perché usano il telefono per accordarsi su faccende del tutto illegali?”

Janet Napolitano, segretario del Dipartimento dell’Homeland Security (sicurezza interna) degli USA è andata oltre a queste considerazioni, e da quando è salita in carica ha smesso di usare anche le email.

Durante un summit per il National Journal in cui ha spiegato quali sono le pratiche più sicure per vivere online e non pentirsi di aver integrato i nuovi media nella propria vita, la Napolitano ha candidamente ammesso di non avere un account personale: “Non ridete, ma è così”.

In effetti, ormai si può parlare di tradizione, anche perché il precedente detentore della carica, Michael Chertoff, era completamente “fuori dalla rete” per tutto il tempo che ha passato come segretario. La ragione è facile da divinare. Non avere email rende davvero sicuri in un lavoro in cui la prima cosa che bisogna avere in testa è proprio quella di evitare possibili falle e soffiate.

Se a molti può sembrare trattarsi di un principio da puritano informatico (meglio l’astinenza che la protezione), qui gli errori si pagano decisamente cari. A costo di essere il bersaglio di facili ironie la Napolitano ha scelto di non rischiare, ed essere una responsabile della cybersicurezza nazionale senza posta elettronica. Dopo tutto essendo nata negli anni cinquanta, probabilmente ricorda molto meglio di noi come fosse il mondo prima delle email.

Il suo suggerimento agli americani in fatto di autodifesa informatica è estremamente laconico: “Fermatevi. Pensate. Poi connettetevi.”

Foto | Flickr
Via | Daily News

  • shares
  • Mail