Microsoft ha investito sul futuro dei giovani organizzando YouthSpark

YouthSpark è una nuova iniziativa promossa da Microsoft per combattere il digital divide nei Paesi in via di sviluppo: consiste, sostanzialmente, in un investimento sulle organizzazioni no profit che operano nel campo dell’educazione al fine d’aumentare le opportunità di 300 milioni di giovani in 3 anni. Il programma è la naturale applicazione dei princìpi della Bill & Melinda Gates Foundation – un organismo che opera soprattutto negli Stati Uniti – sull’istruzione dei giovani del mondo da 6 a 24 anni divisi in tre fasce d’età.

Nell’annunciare YouthSpark, Microsoft ha proposto una serie di statistiche sul mercato del lavoro in relazione all'occupazione giovanile: il problema non è limitato al cd. terzo mondo, perché l’Europa potrebbe risparmiare 21 miliardi di euro all’anno — se lavorasse il 20% di giovani in più. YouthSpark ambisce a fornire le risorse affinché i giovani possano formarsi ed essere assunti in qualunque parte del mondo, sostenendo la crescita dei Paesi meno sviluppati e stimolando l’innovazione. È essenzialmente un intervento economico.

Associato a DreamSpark, il programma che fornisce un accesso gratuito al software di Microsoft agli studenti, e BizSpark, un fondo per aiutare le startup ad avere successo, YouthSpark completa l’impegno filantropico della multinazionale. Indubbiamente, Microsoft s'aspetta un duplice ritorno in fatto d’immagine e risorse umane: formare i giovani e distribuire gratuitamente gli strumenti di sviluppo significa rafforzare l’ecosistema di Windows e Windows Phone 8, oltre a dimostrare un interesse nel sociale. È un guadagno per tutti.

Via | Microsoft

  • shares
  • Mail