Fox prova a contrastare la pirateria coi download digitali in anteprima

Le major cinematografiche sono ancora alla ricerca di un modo efficace per contrastare la pirateria digitale. La strada più seguita è senza dubbio quella della guerra al download illegale, da BitTorrent ai cyberlocker sempre più bersagliati in questi ultimi tempi, ma qualcosa sembra cominciare a muoversi alla base, segno che si comincia a capire qual è il motivo che spinge molti utenti a procurarsi i film in maniera illegale: il gap tra l'uscita cinematografica e l'uscita in home video.

La 20th Century Fox, una delle major che formano la temibile (per la pirateria, s'intende) Motion Picture Association of America (MPAA), sta per tentare un nuovo esperimento: rilasciare dei titoli in anteprima, settimane prima che arrivino in DVD/Blu-Ray o in Video On Demand. Il film scelto per inaugurare questa strada è Prometheus di Ridley Scott, che arriverà sugli scaffali americani a partire dal prossimo 11 ottobre.

Fox ha in programma di rilasciarlo in download digitale in alta definizione ben tre settimane prima, il 18 settembre, al costo di 15 dollari: molto prima dell'uscita ufficiale e ad un prezzo ridotto, considerando il costo medio di 20 dollari. Il film, a cui ne seguiranno molti altri nel corso delle prossime settimane, verrà distribuito attraverso una serie di servizi online come iTunes, Amazon, PlayStation e Xbox.

L'iniziativa sembra mettere d'accordo tutti: i gestori delle sale cinematografiche non subiranno alcuna perdita - trascorreranno comunque diversi mesi dall'uscita in sala - mentre chi non vorrà attendere la distribuzione su supporto fisico avrà la possibilità di gustarsi gli ultimi titoli in anteprima e risparmiando qualche soldo. Voi che ne pensate?

Via | New York Times

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: