Adobe Digital Editions, il futuro di Acrobat è l'eBook

Adobe Digital Editions, il nuovo Acrobat per gli eBook
E' stata rilasciata la prima versione di Adobe Digital Editions, il programma che sarà il successore di Acrobat: nasce come applicazione web-based ma può funzionare sia online che offline.

Questo programma ideato soprattutto per la lettura degli eBook sfrutta le potenzialità di Flash 9 e Flex 2, ma è previsto che in futuro si baserà sulla piattaforma Apollo, quella che sostituirà Macromedia Central.
E' in grado di fare il reflow del testo per adattare la pagina alle dimensioni dello schermo, funzionalità indispensabile per pensare di leggere ebook sui dispositivi portatili come gli smartphone.

La lettura è molto agevole con le quattro possibilità offerte: due pagine affiancate, pagina a tutta altezza o a tutta larghezza e il box con la lente per chi vuole vederci bene.
Completano il tutto il box di ricerca interno e la libreria che tiene sotto controllo la vostra biblioteca digitale, non solo di PDF ma supporta anche lo standard aperto Open eBook.

Insieme ad Adobe anche Microsoft, Sony e l'Open Consortium si stanno muovendo nel settore degli eBook. In tutto questo interesse c'è però un problema che riguarda i DRM associati agli eBook, come denuncia David Rothman: lo spettro di una babele elettronica in cui la conoscenza potrebbe essere legata strettamente agli interessi commerciali di poche aziende.

Curioso infine il fatto che l'eseguibile venga salvato in una sottocartella del profilo utente ancora denominata macromedia.com.
[via Qix.it]

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: