myLovelyParent, un nuovo sito per incontri dedicato a genitori single

myLovelyParent non è il classico portale d’incontri, perché associa alla ricerca del partner l’apprezzamento dei figli ed è dedicato esclusivamente ai genitori single. Il servizio tenta di coniugare un business milionario – superiore persino a quello della pornografia – alle esigenze degli adulti che, non più così giovani, faticano a trovare un compagno che al contempo sia gradito alla prole. Il portale è concentrato sugli individui al di sopra dei cinquant’anni che i programmatori considerano un’età cruciale per le conoscenze.

Il progetto è abbastanza originale e l’idea di coinvolgere i figli nella ricerca del partner potrebbe essere positiva per le donne e gli uomini più timidi. Tuttavia, myLovelyParent si presenta in un modo sbagliato: se il target è sopra i cinquant’anni perché la grafica riprende i disegni dei bambini? Salvo qualche eccezione, normalmente a quell’età i figli sono maggiorenni e uno stile simile potrebbe essere un deterrente. La registrazione al portale è deputata a questi ultimi e considerarli infanti non sembra molto intelligente.

Il servizio, offerto esclusivamente in lingua inglese e orientato al Regno Unito, è stato realizzato da due fratelli che hanno una madre single di sessant’anni. Grafica a parte, myLovelyParent è un portale innovativo: il target ristretto potrebbe essere un valore aggiunto, anziché un limite. Gli Italiani non hanno ancora una risorsa equivalente, non soltanto perché l’argomento è considerato una sorta di tabù dalla maggioranza dei cittadini. Dubito che una variante italiana di myLovelyParent avrebbe successo negli anni a venire.

Via | Digital Trends

  • shares
  • Mail