I creatori di Diaspora confluiscono in Makr.io: un generatore di meme

Logo di Makr.io«Se non puoi sconfiggerli, alleati con loro»: è probabile che gli sviluppatori di Diaspora – l’alternativa a Facebook che proponeva la centralità dell’utente per il rispetto della privacy – abbiano pensato qualcosa di simile creando Makr.io, un generatore di meme basato proprio sul social network di Mark Zuckerberg. Il nuovo progetto, infatti, è ideato dal gruppo originario che aveva fondato e abbandonato Diaspora al quale purtroppo non potrà aggiungersi Ilya Zhitomirskiy — morto suicida nel novembre del 2011 ad appena 22 anni.

Makr.io è simile ad I Can Has Cheezburger? (ICHC), il portale di Eric Nakagawa e Kari Unebesami che propone fotografie alle quali sono allegate delle didascalie generate dagli utenti. Cresciuto attorno alla passione per i gatti, ICHC ha creato delle “perle” come Fail Blog e altri meme di successo. Evidentemente incapaci di proporre qualcosa d’innovativo, i programmatori di Diaspora pensano di bissarne la popolarità con uno strumento pressoché identico che vorrebbe facilitare la diffusione di “tormentoni” fotografici su Facebook.

Lo scopo di Makr.io è, appunto, quello d’associare una didascalia alle fotografie caricate sulla piattaforma per condividerle su Facebook. Se non avete idea di cosa sia un meme, pensate a quelle immagini – solitamente dei semplici quadrati colorati – che propongono aforismi di dubbio gusto sull’essere donne o uomini, ecc.: un fenomeno “virale” del social network che, prima divertente, alla lunga è diventato fastidioso. Se Diaspora ha sollevato il problema della proprietà dei contenuti diffusi su Facebook, Makr.io è un nonsense.

Via | The Verge

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: