Slender - un gioco da brividi anche in pieno agosto

Slender è un giochino indie che ultimamente va per la maggiore su certe comunità online. Non posso dire che sia esattamente divertente, ma dopo tutto non è il suo scopo: l’idea è di farvi accapponare letteralmente la pelle e devo dire che pur essendo estremamente semplice e limitato riesce perfettamente nel suo compito. Mi raccomando: cuffie, notte e solitudine sono i vostri peggiori nemici.

Intendiamoci, non tutte le persone sono uguali. Conosco chi non è neppure sfiorato da un velo d’inquietudine giocando a Slender e chi invece non riesce neppure a fare un passo senza sentirsi male. Non è uno di quei giochi profondi in cui gran parte dell’angoscia viene generata dalla storia - Scordatevi Silent Hill 2. Il suo orrore si basa sulla situazione, sul buio, sul gioco di vedo-non-vedo e sul panico improvviso di qualcosa che balza di botto davanti a noi.

Quel qualcosa è il nemico di questo gioco, lo Slender Man, una creatura meramente letteraria inventata sul forum Something Awful in un contest di modifica immagini. All’interno del gioco siamo un essere umano innominato, probabilmente femminile, che si aggira in un bosco buio e nebbioso con la sua fidata ma limitata torcia elettrica. Il nostro scopo è di raccogliere 8 foglietti di carta sul quale sono segnate le caratteristiche di Slender Man (oppure degli sgorbi insensati - vallo a capire).

Lo Slender Man inizierà a darci la caccia dopo aver raccolto il primo foglio. Nel buio più totale è attirato dalla nostra torcia, ma senza tenerla accesa non saremo in grado di spostarci. Il mostro, almeno credo, si può muovere solo quando non lo stiamo guardando. Purtroppo guardarlo è un’idea pessima: ci farà impazzire, ed in breve tempo, divorare. E’ quello che vuole, ed il nostro campo visivo limitato gli permette di fare degli agguati davvero snervanti, comparendo all’improvviso dove meno ce l’aspettiamo.

Come fa notare uno dei foglietti, però, avrà la tendenza ad essere sempre alle nostre spalle, muovendosi in modo progressivamente più rapido ed imprevedibile man mano che raccoglieremo informazioni su di lui. Da sei foglietti in poi si potrà persino teletrasportare. Tanti auguri.

Slender funziona su Mac e PC, è un gioco dalla grafica davvero semplice e non dovrebbe dare troppi problemi trovare la risoluzione giusta per "goderselo". Si tratta, in tutti i sensi, di paura a buon mercato, non certo di una forma di terrore psicologicamente convoluto e profondo. Ma i boschi bui fanno impressione anche quando sono simulati, e quella creatura allampanata, senza volto, che ci alita eternamente sul collo è veramente, veramente antipatica.

  • shares
  • Mail