Windows 8 RTM consegnato agli sviluppatori: molti piccoli cambiamenti

Il lock screen di Windows 8 RTM

Windows 8 RTM, ovverosia in versione definitiva, sta venendo consegnato ad alcuni selezionati utenti (quelli dei servizi MSDN e Technet). E’ finito il tempo delle demo gratis e bisogna pagare o ricevere una versione trial, ed è necessario inserire la product key, non c’è alcun tempo di valutazione di 30 giorni sulla RTM.

Come fa notare Ed Bott su ZDNet, la routine del primo avvio è stata modificata specificamente per spiegare come la nuova interfaccia “Modern” (un tempo Metro) non è controintuitiva né così terribile con un mouse, sebbene sembri pensata apposta per i touchscreen. Il tutorial animato consente di imparare dove trovare il nuovo menù Charms (e ci spiega anche tutto sulla faccenda Do Not Track di IE10).

Il lavoro sull’interfaccia è stato decisamente radicale. Questa volta, al contrario di quanto accadeva nelle versioni Preview precedenti, è impossibile vedere anche un solo accenno alla “vecchia” interfaccia da desktop Aero. E’ tutto “appiattito” nel look Modern, insomma. Persino il caro vecchio Windows Explorer ha deciso di cambiare nome: ora è File Explorer. Come nuova piccola funzione, ora se si cerca un file con il tasto destro si può andare direttamente a questo “nuovo” Explorer per individuarla.

Altri piccoli ritocchi includono nuovi background grafici e, cosa piuttosto interessante, un'app per Bing separata dalla ricerca principale di Windows 8 che guarda all'interno dei nostri archivi.

Un altro cambiamento è la comparsa del nome Xbox in qualche elemento del sistema operativo. Questo segnale non mi piace molto: l’uso dei brand è sempre stato piuttosto scriteriato a casa Microsoft. I suoi designer non sembrano rendersi conto che se non c’è un vero motivo per accomunare dei servizi sotto allo stesso nome non è una buona idea chiamarli tutti allo stesso modo. L’esperimento fallito di Windows Live e Zune non sembrano aver insegnato loro nulla: dopo un tablet chiamato Surface come il famoso esperimento del tavolo touchscreen, ora Redmond ha optato per chiamare l’app musicale di Windows 8 Xbox Music. L'approccio tende a confondere e diluire un marchio, invece di promuoverlo.

Le altre app principali di Windows 8 sono leggermente mutate, con qualche elemento diverso nella GUI. Ce l’aspettavamo, comunque: saranno costantemente upgradate tramite il Market. Quest’ultima funzione ora può ospitare app a pagamento, anche se al momento sono ancora pochissime. Dopo tutto nessuno si aspetta un gran mercato dal bacino di utenza attuale dell’RTM: gli sviluppatori puntano alla fatidica data del 26 ottobre - E la maggior parte di essi ha ricevuto l'RTM proprio in questi giorni.

Via | ZDNet

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: