Amazon ha esteso Cloud Player a nuovi device per l’home entertainment

Logo di Amazon Cloud PlayerAmazon continua a insidiare il primato di iTunes rinnovando l'offerta di Cloud Player: il music locker associato a Cloud Drive che ha presentato nel marzo del 2011. Lo streaming dei contenuti acquistati – soprattutto MP3, ma non soltanto – approderà su nuovi dispositivi per l’home entertainment, come Set-Top Box (STB) e affini. È il risultato della partnership con Sonos, una società che produce apparecchi HiFi che distribuiscono la musica in wireless da e verso ogni device collegato alla rete domestica. Una risposta al Nexus Q.

Quest’ultimo è la futuristica sfera presentata da Google al I/O 2012 che ha conosciuto dei problemi di produzione e distribuzione. Poiché Cloud Player è già compatibile con Android, Amazon supporta potenzialmente pure il Nexus Q. La collaborazione con Sonos è piuttosto interessante, in quanto la società distribuisce le proprie apparecchiature in Italia — dalla quale il dispositivo di Google è tuttora escluso. Se il settore di riferimento è quello di Apple, è perché Sonos dialoga con iOS e Cloud Player potrebbe sostituire iTunes.

Entro l’autunno i device supportati da Cloud Player potrebbero aumentare ulteriormente. Non è difficile intuire la strategia di Amazon, che potrebbe essere in procinto di presentare dei nuovi modelli di Kindle Fire tra i quali un presunto smartphone. Intende inserirsi fra Apple e Google nell’intrattenimento domestico investendo nei settori nevralgici: telefonia e informatica su tutti. Ironia della sorte, a favorirne l’espansione è stata proprio Google perché i dispositivi di Amazon installano una versione modificata di Android.

Via | Forbes

  • shares
  • Mail