Amazon Game Studios avviato con Living Classics: un gioco su Facebook

Logo di Amazon Game Studios — Living ClassicsAmazon Game Studios è una nuova divisione dell’omonima multinazionale che intende invadere il settore del social gaming. Living Classics è il primo videogioco prodotto, disponibile su Facebook dall’inizio di agosto: il titolo in sé non è entusiasmante, ma è significativa l’operazione avviata da Amazon. L’obiettivo esplicito è quello di competere con Zynga, ecc. nella distribuzione di giochi sui social network e – molto probabilmente – sui dispositivi mobili. È un aspetto che avvalora le indiscrezioni sullo smartphone di luglio.

Living Classics è un videogame che recupera i classici della letteratura per bambini, rendendoli interattivi: a essere del tutto sinceri, la “giocabilità” è molto limitata. Lo scopo è quello d'individuare gli elementi in movimento nel minore tempo possibile, in una schermata inizialmente statica. Un semplice punta e clicca che premia la rapidità. L’interazione sociale con gli altri utenti è piuttosto scarsa, perché è possibile soltanto visitare il profilo dei contatti — per acquisire un bonus giornaliero. Niente d’entusiasmante.

A prescindere dalla qualità del primo tentativo, Amazon Game Studios (che assume nuovi sviluppatori negli Stati Uniti) è appena l’embrione di un progetto più ambizioso. I videogiochi free-to-play hanno un grande successo e, come avviene coi titoli di Zynga, Living Classics permette agli utenti d’acquistare crediti in moneta virtuale per avvantaggiarsi sugli altri giocatori o sbloccare funzionalità inedite. Un business che Amazon intende aggredire quanto gli altri settori nei quali è operativa: la borsa non sembra un deterrente.

Via | The Seattle Times

  • shares
  • Mail